Processi di Rappresentazione del Concetto di Vacanza

Il concetto di tempo turistico è indissolubilmente legato al tema del tempo libero, considerato storicamente come opposto e complementare al tempo lavorativo. In realtà la storica differenziazione tra otium e negotium ha perso gran parte della propria importanza. Nella struttura del tempo sociale contemporaneo, in cui ogni sistema è formato da sempre più numerosi sottosistemi, emerge la scarsità del tempo che opprime la cultura di oggi, nell´equilibrio tra le esigenze delle diverse realtà sociali. Poter disporre del proprio tempo implica per ciascun individuo anche l´accettazione della responsabilità di quei vincoli e dei condizionamenti che la società pone sui propri membri. Il tempo libero influisce sul modo di vivere ed è inoltre un sistema di valori che affonda le proprie radici nella modo di essere della nostra cultura. Il turismo è da considerare come una pratica sociale tipica della modernità: una forma di consumo di tempo, ma anche di beni e servizi. Il tempo della vacanza è quindi un tempo diverso, più vicino ai ritmi naturali, un tempo non strutturato, più vicino alla dimensione personale dell´individuo. L´esperienza turistica in genere si configura come una realtà completamente diversa dalla vita di tutti i giorni: per questo viene affrontata spesso con atteggiamenti che tendono a ridurre la responsabilità personale.
Viaggiare poi è una della attività più antiche dell’uomo e il suo impulso, naturale, è una spinta quasi irrefrenabile. Irrequietezza la chiama Chatwin e gli innumerevoli scopi del viaggiare si intrecciano e non sempre sono chiari, neppure per chi parte.
Il viaggio diventa quindi un´esperienza personale in quanto il viaggiatore durante lo spostamento acquisisce esperienze, subisce trasformazioni: lo spostamento geografico è avvertito come un processo di introspezione, il viaggio diventa una sorta di presa di coscienza.
Lo scarto tra l´immagine che gli altri hanno di una persona e quella che lei ha di se stessa, tra quello che è nella realtà e quello che vorrebbe essere, è lo spazio in cui prende vita il desiderio del viaggio.

Condividi questo articolo...Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento