fbpx

Azienda e Organizzazione, Psico Wiki

I Motivazionalisti

Tra gli anni ’60 e ’70 negli Stati Uniti si svilupparono le teorie motivazionaliste o di realizzazione della personalità.
I presupposti generali della posizione volontaristica consistono nel favorire lavori più ricchi di contenuti intelligenti e che procurino maggiori soddisfazioni coinvolgendo di più il lavoratore.
La scuola motivazionalista si concentrò sull’importanza dell’individuo, di conseguenza ritenne fondamentale subordinare le esigenze dell’organizzazione ai bisogni dell’uomo ed in particolare al suo bisogno di autorealizzazione.
La motivazione si riferisce all’attivazione, alla direzione ed alla persistenza del comportamento, quindi, è importante per comprenderne la natura, per predire il suo manifestarsi e poterlo eventualmente influenzare. Lo studio della motivazione sul lavoro ha le stesse ragioni: predire la prestazione ad una certa attività e la risposta ad un certo ambiente di lavoro, avere informazioni su come selezionare e addestrare i lavoratori e su come predisporre l’ambiente.
Molte possono essere le teorie a cui potremmo fare riferimento a questo proposito.

Elena Gaiffi

Elena Gaiffi

Aggiungi commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.