fbpx

Persona y Profesion: l’Orientamento e la Selezione in Spagna

“El ajuste entre la persona y el trabajo. La orientacion y seleccion profesionales se plantean a partir de una cuestion basica ques suscita varios interrogantes: Quél leva a las personas a decidirse por una determinada actividad en vez de otra come medio de realizacion de sus aspiraciones? Como evolucionan y qué problemas tienen que afrontar para situarse en una ocupacion y qué aspectos y circustancias estan influendo en esos desarollos? Nos podemos preguntar, en resumen, qué elementos han de considerarse para facilitar a la gente su insercion en ese complejo mundo del trabajo, cuales son los motivos que tienen las personas para trabajar y qué forma puede hallar el àmbito adecuado para que tarea les ofrezca una perpsectiva satisfactoria”
Scegliere e farsi scegliere. Ogni soggetto alla ricerca del proprio percorso di studio o di lavoro è chiamato a riflettere su di sé, ponendosi in relazione all’ambiente di riferimento. “Quali sono le mie competenze, le mie attitudini, le mie motivazioni?” sono le prime domande, che devono essere seguite da domande quali “Chi potrebbe essere in grado di apprezzarmi, chi può trarre vantaggio dal prendermi con sé?”. Si tratta di questioni psicosociali, ossia caratterizzate dalla rilevanza paritaria dei fattori psicologici individuali e delle dinamiche sociali e di mercato.
Decidere come muoversi tra formazione e lavoro, come anche selezionare al meglio i candidati per una determinata posizione lavorative sono azioni ad alto valore aggiunto ma spesso poco accompagnate da una adeguata competenza specifica. Una lacuna grave perché proprio i processi di orientamento e selezione sono cruciali sia nel mantenimento di un sistema formativo universitario di qualità, sia nella gestione aziendale di corrette politiche del personale.
“Hemos de mantener una delicada interaccion entre las exigencias de la empresa y las exigencias de las personas que se integran en ella para hacerla competitiva y eficiente”
Per un lungo periodo l’attività di orientamento agli studenti è stata offerta soprattutto da volenterosi insegnanti, disponibili ma poco preparati all’impegnativa sfida di collegare i desideri degli studenti con la praticabilità concreta offerta dal mondo delle istituzioni formative e dal mercato del lavoro.
Parallelamente, in molte aziende, il processo di selezione è stato svilito, trascurando l’importanza della relazione paritaria tra selezionatore e candidato, e preferendo operare in una pura logica di matching tra competenze tecniche attese dall’azienda e titoli di studio presentati dall’aspirante lavoratore.
Certo, negli ultimi decenni si è assistito ad numerosi tentativi di miglioramento: i professionisti della selezione hanno aumentato la loro preparazione e sono anche apparse figure quali gli orientatori professionali, che hanno ridato dignità all’opera di sostegno nella fase di decisioni individuale dei percorsi di carriera. Purtroppo ancor oggi, soprattutto in Italia, permane una discutibile spaccatura culturale tra chi opera a favore dei singoli soggetti che riflettono sulle proprie opportunità (gli orientatori) e chi opera a servizio delle aziende (i selezionatori). Si assiste ad un paradosso: orientatori molto attenti agli aspetti soggettivo-psicologici ma non sempre aggiornati sull’andamento del mercato del lavoro; selezionatori certo attenti alle esigenze ed alle dinamiche imprenditoriali ma talvolta superficiali nelle modalità di scelta, con qualche rischio di caduta nelle stereotipie e nelle valutazioni puramente impressive.
Chi è interessato ad approfondire gli aspetti teorici e metodologi del fare orientamento e selezione può riferirsi ad una produzione editoriale piuttosto ricca. Si tratta di volumi di produzione italiana e, spessissimo, di opere di matrice americana e anglosassone disponibili in traduzione. Qui si vuole ulteriormente allargare il campo di osservazione proponendo un’opera spagnola, non recentissima ma ancora ben apprezzabile per la semplicità e la completezza.
In “Persona y Profession”, il lettore viene guidato a superare l’usuale attenzione dedicata al tema dell’intervista, aprendo lo sguardo allo completezza dei processi orientativo/selettivi, processi che vengono presentati come canale di relazione tra individui, lavoro e organizzazioni.
La parte più interessante per un lettore italiano è proprio la prima, quella in cui vengono esplorate quelle che l’autore definisce come cuestiones basicas: la relazione tra persona e lavoro e le componenti psicologiche.
L’autore, psicologo del lavoro e docente universitario, influenzato anche dall’ormai consolidato movimento francese delle competenze, utilizza nelle sue descrizioni metodologiche il modello Competenze Cegos basato sul test TEA “SOSIA”:




















































DIMENSIONES PERSONALES



ASPIRACIONES


Estabilidad emozional Resultados

Responsabilidad



Reconocimiento


Ascendencia Independencia

Vitalidad



Variedad



Autoestima


Benevolencia

TRABAJO



INTERCAMBIOS



Originalidad



Sociabilidad



Practicidad


Comprension

Cautela


Estimulo

Decision



Conformidad



Orden-metas



Liderazgo




Il messaggio finale dell’autore è il seguente: le attività di orientamento e di selezione non possono dimenticare la dimensione dei valori umanisti e sociali, senza i quali rischiano di trasformasi in pratiche psicotecniche efficienti ma dal dubbio orientamento. La sfida che i professionisti di questo settore dovrebbero raccogliere riguarda non il banale obiettivo di favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro ma l’operare cercando di coniugare interessi apparentemente contraddittori: quelli dell'impresa competitiva e quelli dei lavoratori, con il loro diritto ad una buona qualità di vita.
Tea- Ediciones: è una casa editrice spagnola, fondata nel 1957 e consociata del Gruppo Cegos (multinazionale della consulenza e della formazione, www.cegos.fr). E’ specializzata in testi psicologici e manageriali ed è focalizzata sulla progettazione e gestione di test psicologici. Oltre ai test di sua produzione, distribuisce la versione in lingua spagnola dei principali test diffusi a livello mondiale (quali: 16PF, MMPI, WISC, WMS ), distribuendoli anche in tutto il sud america. Rappresenta la Spagna nell’European Test Publishers Group, che riunisce i principali editori europei del settore. Informazioni e cataloghi all’indirizzo www.teaediciones.com
Autore: Carlos Maria Lopez-Fe y Figueroa – ha operato per oltre trent’anni come consulente nell’area risorse umane (Cegos Espana, www.tea-cegos.es) e come docente universitario (Profesor Asociado en Psicologia Social del Trabajo, Universidad de Sevilla)
Titolo: Persona Y Profesion. Procediminetos y Técnicas de seleccion y orientacion
Casa editrice: TEA Ediciones, Madrid
Anno: 2002  N.Pagine: 262

Author Avatar

Informazioni su Autore