fbpx

Premessa. La dimensione bidimensionale dello Spazio – Tempo è una realtà a sé stante, a volte indipendente da quella tridimensionale del mondo circostante. Tra le due, può esserci corrispondenza biunivoca. Pochi miliardesimi di secondo dopo il Big-bang, ciò che definiamo materia, permeando la tridimensionalità dell’universo, acquisì un valore diverso da zero per mezzo del bosone di Higg...

Leggi di Più»

Troverai a  sinistra delle case di Ade una fonte, e presso di essa piantato un bianco cipresso: a questa fonte non ti accostare. Ne troverai un altra, dal lago di Mnemosine fresca acqua sgorgante; dinnanzi vi sono custodi. Dirai: "Sono figlia della Terra e di Urano splendente di astri, splendente la mia stirpe questo sapete anche voi...

Leggi di Più»

1. La cura nella clinica: una domanda di efficienza e tempestività Sin dalla nascita della psicologia e della psicoanalisi freudiana (“figlie e figliastre” della psichiatria), lo sforzo di classificare i vari disturbi psicologici e le relative cure (diagnosi e prognosi) ha sempre seguito il “paradigma scientifico”. Si intende attribuire alla psicologia qu...

Leggi di Più»

Nell’intossicazione da hashish si registra una curiosa espansione della prospettiva temporale. Pronunciamo una frase e prima di arrivare al termine, sembra che l’inizio risalga a un passato indefinito. Imbocchiamo una via di breve lunghezza ed è come se non dovessimo mai arrivare alla fine. (William James) Quale esperienza facciamo del tempo? C’è quello normale e quello che viviamo interi...

Leggi di Più»

Si muore veramente quando si chiudono gli occhi per l’ultima volta? Che senso ha, nell’era della robotica e dell’informatica, studiare le discipline umanistiche? Seneca è ancora vivo? Il presente è una nota musicale che, da sola, non significa proprio http:\\/\\/psicolab.neta se non la si collega a ciò che è venuto prima e a ciò che verrà dopo (Sam Savage, 1960), eppu...

Leggi di Più»