Informazioni sull'autore

Disponibile Solo versione Premium

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Disponibile Solo versione Premium

Esperienze condivise e non

Breve Estratto

Dunque le influenze condivise fanno in modo che i membri di una famiglia si assomiglino, mentre quelle non condivise agiscono in modo da differenziarli. Si sostiene che la maggioranza delle influenze ambientali cruciali in ambito evolutivo, appartenga alla categoria delle non condivise.
Secondo Dunn e Plomin, la maggiore influenza sullo sviluppo è esercitata dalle esperienze relative che i bambini compiono, ovvero dalla percezione che essi hanno di tali esperienze. Una considerazione emerge dagli studi esistenti: gli ambienti di bassa qualità influenzano negativamente lo sviluppo, ma quelli adeguati o superiori producono pochi effetti differenziali; è dunque all’estremo negativo che gli ambienti posseggono il maggior potere di influenza. Entro un ambiente medio atteso, poter sperimentare stimoli diversificati basta a promuovere un normale sviluppo umano, l’ambiente è perciò essenziale affinché lo sviluppo si verifichi, ma non è necessariamente causa delle variazioni individuali.

Condividi questo Post
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ARTICOLI RECENTI
ARTICOLI CORRELATI
Iscriviti alla Newsletter