Informazioni sull'autore

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Ristrutturare il Subconscio con la Ginnastica per la Psiche

Breve Estratto

Chi non ha mai avuto la sensazione che, nonostante ci sembri di volere fortemente una cosa, qualcosa dentro di noi ci trattenga o addirittura si opponga? In questo articolo verrà presentata una particolare prospettiva secondo cui il subconscio mette in atto delle vere e proprie azioni di sabotaggio cui si può porre rimedio attraverso la Quantum Gym, tecnica mette insieme psicologia e fisica quantistica.

Per superare il conflitto tra Conscio e Subconscio che intervengono nella vita quotidiana in maniera opposta, non è sufficiente avere consapevolezza dei differenti messaggi che ci arrivano da essi. La Dott.ssa Angela Flammini  avanza l’ipotesi di una ristrutturazione della mente che ponga un limite alle ingerenze del subconscio nella sua azione di antagonista del conscio. Ci spiega che è possibile farlo attraverso una pratica da lei stessa messa a punto, la Quantum Gym

Paura ed evitamento del dolore: convinzioni autosabotanti

Secondo tale prospettiva, la nostra vita non è frutto del nostro volere, ma dell’azione del nostro subconscio.
La nostra mente dice “sì”, mentre il nostro subconscio dice “no”.
La nostra parte cosciente vuole qualcosa (e lavora per ottenerla), ma il nostro subconscio la ‘boicotta’. Il conscio si muove verso il piacere, la gioia, l’amore, la pace. Il subconscio è, in via prioritaria, portato ad evitare il dolore e quindi si muove dettato dalle paure. Prima evitare la sofferenza, poi cercare il piacere. Per quanto vogliamo liberarci dallo stress, per quanto desideriamo liberarci dai nostri conflitti psichici e dai nostri problemi, dalle nostre ansie, preoccupazioni, insicurezze, paure, il nostro subconscio vuole tenerli, perché con essi, resta sempre in combattimento e quindi è attivo per difenderci.
Questo è vero in qualsiasi contesto della vita, da quello privato, a quello relazionale, a quello lavorativo.
Per qualsiasi problema, la paura che abbiamo dentro crea una convinzione boicottante che mette in discussione tutte le nostre migliori intenzioni.
Non sempre, siamo e possiamo essere consapevoli delle nostre convinzioni autosabotanti, le quali molto spesso sono ereditate dalla cultura di appartenenza e dalle relazioni familiari.

Ritrutturare il subconscio

Fortunatamente, identificando gli inibitori emozionali e le paure che ci muovono, è possibile identificare le nostre convinzioni sabotanti e soprattutto, le virtù e le convinzioni potenzianti atte a migliorare la nostra vita. Ma affinché esse sostituiscano quelle precedenti depotenzianti e rafforzate con anni ed anni di pratica e di conferme paradossali (il subconscio percepisce e crede solo a ciò che conosce), ovvero affinché si ristrutturi il subconscio, è necessario un percorso efficace di superapprendimento, che utilizzi lo stesso linguaggio del subconscio e tecniche di superapprendimento.

I rischi del pensiero positivo, la prospettiva della psicologia quantistica

La psicologia quantistica ci insegna che l’osservatore ha un’impatto determinante sull’osservato. Questo accade perché, a livello subatomico, ovvero dei quanti energetici, essi sono intimamente collegati, tutto lo è. Quindi, la realtà che creiamo, non è quella che vogliamo o dichiariamo, ma quella che è in sintonia con noi stessi.
Possiamo cambiare maschera, quello che vorremmo apparire, ma non possiamo cambiare la nostra realtà intima, la nostra frequenza di base.
Qualsiasi realtà cercassimo di creare con delle maschere non allineate alla nostra frequenza intima, sono sarà mai possibile. Inoltre, quanto più la maschera è “distante” da ciò che siamo dentro, tanto più andremo sotto stress, in combattimento e più ci boicotteremo.
Il dott. Loyd dimostra, con esperimenti medici fatti con un’apparecchiatura in grado di evidenziare lo stress del sistema neurovegetativo, che l’uso di affermazioni “forzate” (come quelle delle scuola americana, es. “navigo nell’oro”, quando sono squattrinato) aumentano lo stress endogeno, piuttosto che ridurlo. Loyd propone l’uso di affermazioni incentrate sulla verità, come quelle indicative di un processo (ad. es. anziché “sono in perfetta salute”, “io permetto che la mia salute migliori ogni giorno di più”).

Ginnastica Quantistica per la Psiche: la Quantum Gym

Al fine di riprogrammare il nostro subconscio con nuove credenze potenzianti e contrarie a quelle sabotanti, è nata la Ginnastica Quantistica per la Psiche, Quantum Gym.
Si tratta di una ginnastica cerebrale, che agisce per farci superapprendere atteggiamenti potenzianti e ristrutturare quelli sabotanti.
“Quantum”, perché questa tecnica si basa su uno degli assunti fondamentali della fisica quantistica, ovvero il fatto che, la realtà dipende dallo sguardo dell’osservatore e per migliorare questa visione e quindi la realtà, bisogna ristrutturare il nostro subconscio, il pilota automatico di cui siamo vittime, per il 95% del nostro tempo.

Come Funziona la Quantum Gym

La ginnastica per la psiche, consta di due step, che è auspicabile lavorino insieme.
Nel primo step, quello di base e contenuto anche nelle guide audio, si viene condotti, tramite l’induzione cerebrale e specifici esercizi somatosensoriali e motori, alle dinamiche mentali atte alla liberazione dagli inibitori emozionali e poi al super apprendimento di nuove affermazioni potenzianti.
Tutte le tracce audio, sono ascoltabili anche a livello subliminale, passivamente.
Il training autogeno antistress, è utile quotidianamente e dopo un periodo di 20 giorni, può essere ascoltato anche a livello subliminale, inducendo, automaticamente, uno stato di relax.
Le meditazioni e le dinamiche mentali attive, sebbene utilissime quotidianamente, se unite al secondo step, possono essere praticate anche solo una volta a settimana, durante la fase di pulizia.
Il secondo step è rivolto solo a coloro che siano davvero intenzionati a migliorare nettamente la propria vita e siano in grado di assumersi l’impegno di farlo, con un’attività quotidiana di circa 30 minuti, nella fase iniziale di pulizia (variabile individualmente, ma difficilmente superiore ai 4 mesi) e di 18 minuti, ma anche successivamente come mantenimento antistress.
Il secondo step è l’unico in grado di ristrutturare definitivamente l’inconscio, perché una volta appresa una nuova affermazione potenziante, è inutile se non sostituisce quella precedente e solo questo secondo step può farlo.
Abbiamo visto che il subconscio ci boicotta, perché ha paura, quindi si pone in combattimento, sotto stress.
E’ più che plausibile quindi, che se non avesse paura o se non fosse sempre sotto stress e quindi sulla difensiva, noi potremmo orientarlo a realizzare i nostri desideri.

Come agisce la Quantum Gym:

Quantum Gym agisce a livello cerebrale, tramite:
– la sincronizzazione emisferica, ovvero le tecniche di brain gym e kinesiologia applicata/educativa (in parte psych-K),
– tecniche subliminali, al fine di farci superapprendere nuove affermazioni potenzianti;
– ritmi isocronici o bineurali, che inducono i neuroni a sintonizzarsi su specifiche frequenze (gamma, beta, alpha, theta o delta), producendo effetti psichici e fisici.
Imparare un’affemazione potenziante, tuttavia, a poco serve, se abbiamo, dentro di noi, ancora, quella negativa depotenziante ed autosabotante.
Oltre a costruire le nuove affermazioni potenzianti, dunque, bisogna togliere intensità emotiva a quelle negative, ovvero trasformare l’interpretazione negativa delle immagini mentali ad esse associate, con interpretazioni positive e quindi abbassare il livello di stress, combattimento ed emergenza ad esse conseguenti.
Quantum Gym agisce a livello emotivo ed energetico, tramite:
– test dei conflitti irrisolti, di Nader Butto
– omega healing di Roy Martina
– riequilibrio dei chakra energetici
– eft (tecnica di liberazione emotiva), che agisce sui meridiani principali dell’agopuntura cinese;
– codici di guarigione del Dott. Loyd, unica tecnica al mondo, scientificamente provata con test standard gold, in grado di abbassare
completamente lo stress, in soli 18 minuti al giorno e di lasciarlo a quel livello, per le 24 ore successive;
– movimenti oculari, pnl e brain gym;
– visualizzazioni
– dinamiche mentali

Imparare la Ginnastica per la Psiche

La ginnastica per la psiche, viene insegnata attraverso seminari, sessioni di gruppo, sessioni individuali personalizzate ed anche, con guide audio mp3, contenenti tracce subliminali e induzioni cerebrali, come quelle utilizzate negli incontri, sia di gruppo, che individuali.
Nelle sessioni individuali e durante i seminari dedicati, si esegue la mappatura dei chakra, la verifica dei blocchi energetici e dei conflitti psicologici, il riequilibrio immediato dei chakra e la riattivazione della propria individuale forza guaritrice, con il metodo Omega Healing di Roy e Joy Martina.
A questo link https://quant-um.blogspot.com/p/quantum-life.html è possibile trovare nel dettaglio il programma e le varie applicazioni pensate per percorsi individuali, di coppia, mirati al successo professionale e al miglioramento delle performance.

Articoli Correlati o di Approfondimento

Ristrutturare il Subconscio con la Ginnastica per la Psiche

Chi non ha mai avuto la sensazione che, nonostante ci sembri di volere fortemente una cosa, qualcosa dentro di noi ci trattenga o addirittura si opponga? In questo articolo verrà presentata una particolare prospettiva secondo cui il subconscio mette in atto delle vere e proprie azioni di sabotaggio cui si può porre rimedio attraverso la Quantum Gym, tecnica mette insieme psicologia e fisica quantistica.

Leggi Tutto »
Condividi questo Post
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
ARTICOLI RECENTI
ARTICOLI CORRELATI
Iscriviti alla Newsletter