fbpx

Introduzione L´evoluzione darwiniana spiega come da un replicatore si può giungere ad organismi più complessi. I geni sono quanti di conoscenza biologica trasmissibile e oggi si trovano all’interno delle cellule che costituiscono le piante e gli animali. Una scimmia cominciò a produrre segnali sonori dotati di senso e si formarono circuiti per la prima grammatica. Oggi i...

Leggi di Più»

Abstract: La punteggiatura e la sintassi rappresentano la trasposizione in lingua scritta di alcune caratteristiche dei nostri processi cognitivi. L’evoluzione delle caratteristiche stilistiche della letteratura, del cinema, della televisione e di tutte le modalità del nostro comunicare, riflettono i cambiamenti e l’evoluzione delle nostre capacità cerebrali nel tempo....

Leggi di Più»

disturbo d’ansia i cui sintomi si sviluppano in seguito ad un evento psicologicamente stressante al di là del normale range di umana esperienza (es. guerre, violenze sessuali, catastrofi naturali, gravi incidenti stradali, ecc.). Le manifestazioni nucleari del DPTS sono: aumento dell’attivazione ansiosa, continuo rivivere l’evento traumatico, evitamento di stimoli ad esso associati, ricorr...

Leggi di Più»

stato psicopatologico nato da un influenzamento reciproco e delirante tra due (o più) individui. Solitamente il primo fra i due ad ammalarsi ha una personalità dominante e prepotente, che gli permette di plagiare il membro della coppia psicologicamente più debole e suggestionabile, trascinandolo in un sistema psicologico delirante.

Leggi di Più»

tecnica cognitivo-comportamentale che consiste nell’esposizione massiva del soggetto allo stimolo che ha per lui valenza fobica, senza possibilità di esitamento/fuga. Questo produrrebbe una risposta ansiosa di massima intensità, seguita da un successivo fisiologico decremento. Le condizioni sperimentali utilizzate per questa tecnica costituiscono il vero motivo di una sua eventuale efficacia:...

Leggi di Più»

quadro polisintomatico (associazione di dolore e sintomi gastro-intestinali, sessuali e pseudo-neurologici), lamentato ripetutamente dalla persona, in assenza di congrue alterazioni anatomo-patologiche. È probabile che alla base del disturbo vi sia una gestione disfunzionale della propria affettività. L’individuo, incapace di risolvere conflitti interni e di produrre risposte emotive congrue c...

Leggi di Più»

infiammazione riguardante uno o più nervi periferici, che produce formicolii degli arti o disturbi motori. Spesso si associano disturbi neurovegetativi e della sensibilità nelle medesime aree.

Leggi di Più»

ossessione consistente in nella convinzione di essere irrimediabilmente colpevole di qualcosa. Idea prevalente o delirio. Frequente nella depressione grave.

Leggi di Più»