disturbi apprendimento Archivio

La Goccia Scava la Roccia

Ha collaborato Clizia Sardo … Tutto sembrava garantire un’atmosfera conviviale allegra e spensierata, quando, all’improvviso, si è scatenata una bufera dialettica. Guerra aperta tra la “Buttafuoco”, che sentenziava, incapace di sentire i campanelli d’allarme di alcuni studenti, e un’esperta del δαίμων, che ne sottolineava i disturbi psicosomatici e i danni provocati nei casi in cui

Dislessia, una sfida per gli Educatori

A volte la dislessia non è riconosciuta o la diagnosi viene posta solo tardivamente. A causa di ciò, i bambini dislessici possono venire a lungo considerati dai loro genitori e dagli insegnanti come svogliati, pigri, se non, addirittura, poco brillanti e con un basso quoziente intellettivo. Assicurare il meritato successo scolastico anche a questi bambini

Intensive Training in Psicologia Clinica Strategica negli Ambiti Educativi

“Ciò che contraddistingue le menti veramente originali non è l’essere primi a vedere qualcosa di nuovo, ma il vedere come nuovo ciò che è vecchio, conosciuto da sempre, visto e trascurato da tutti” – Friedrich Nietzsche. “Il vero viaggio di scoperta non è vedere nuovi mondi ma cambiare occhi” – M. Proust. Sono aperte le iscrizioni per

L’Importanza di uno Screening precoce nei Disturbi dell’Apprendimento

A. è una bambina che frequenta la seconda elementare e si impegna tantissimo, ma non ha ancora automatizzato l’abilità di letto-scrittura e, ogni volta che si trova davanti a un compito che prevede l’esercizio di tale abilità, fa un sacco di fatica, dovendo esercitare un’attenzione volontaria in compiti che di solito vengono eseguiti da un’attenzione

Cos’è la Discalculia e quali le Terapie di Intervento

All’interno di ogni ambito scolastico si sente spesso parlare di disturbi dell’apprendimento, con delle idee confuse a riguardo. I bambini che sono affetti da questo genere di disturbi dell’apprendimento spesso risultano svogliati, pigri, con poca voglia di fare. Ecco che nei colloqui poi le insegnanti riferiscono ai genitori come : “ Il suo bambino ha

L’Ultimo Numero di Dislessia in Pdf

E' uscito il numero 3-09 di ‘Dislessia’, in diffusione in questi giorni dalle Edizioni Erickson. La sua finalità primaria è fornire punti di riferimento, a chi si occupa della visione, riguardanti gli aspetti funzionali della lettura e le difficoltà che possono impedire o rallentare il corretto processo di apprendimento della lettura da parte del bambino.

Il Disturbo Della Lettura

Di Che Cosa Si Tratta “La caratteristica fondamentale del Disturbo della Lettura è data dal fatto che il livello di capacità che il soggetto ha raggiunto (precisione, velocità o comprensione della lettura misurate da test standardizzati) si situa sostanzialmente al di sotto di quanto ci si aspetterebbe data l’età cronologica del soggetto, la valutazione psicometria

Considerazioni Sul Trattamento Dei Disturbi Specifici Dell’apprendimento

Come si può verificare e dimostrare l’efficacia di un intervento mirato al superamento del disturbo? Si devono ovviamente studiare i cambiamenti che seguono il trattamento, tenendo sotto controllo almeno tre aspetti fondamentali: L’evoluzione spontanea del disturbo, dovuta alla crescita del soggetto durante l’intervento; la natura generica o specifica del trattamento scelto; il tipo di cambiamento

Una Visione D´Insieme

Disturbo della Lettura deficit delle abilità visive deficit delle abilità fonologiche deficit delle abilità ortografiche deficit di tipo misto Disturbo dell’Espressione Scritta deficit delle abilità fonologiche deficit delle abilità ortografiche deficit delle abilità compositive Disturbo della Comprensione del testo difficoltà nelle abilità cognitivo-linguistiche: difficoltà nel controllo del processo di comprensione (livello metacognitivo) Disturbo del Calcolo

La Diagnosi Del DAS

DIAGNOSI FUNZIONALE La stesura della diagnosi funzionale, consiste nello stabilire quali processi di apprendimento e/o adattamento sono usati dai soggetti con problemi cognitivi. Si tratta di constatare quali strategie sono presenti, quali sono le abilità residue e/o compromesse, quali potenzialità sono intatte e quali sono i livelli di sviluppo raggiunti e attesi. In sintesi, si