Archivio autore

Corsi di Formazione ACAT Scandicci

ACAT Scandicci, in collaborazione con il Ser.T. Nord-Ovest, Caritas e Humanitas, ha organizzato dei corsi di formazione: "Alcool, droga, disturbi psichici e disagio sociale" e "Ti presento i miei".

Sapere e Sapore al Teatro Studio di Scandicci

L'A.C.A.T. Scandicci, il Comune di Scandicci e la Caritas ospiteranno uno spettacolo, rivolto principalmente alle persone adulte, che verte sul rapporto tra la cultura e gli stili di consumo di droghe legali e illegali. L'autore, il dott. Roberto Pagliara, laureato in Psicologia delle Arti, è ricercatore nell’ambito delle culture giovanili e, da anni, conduce interventi

La Progettazione nel Contesto Scolastico

L´attuale complessità e interdipendenza tra problematiche sociali ed economiche, la diffusione delle tecnologie dell´informazione e della comunicazione e la globalizzazione delle relazioni, hanno creato la necessità di sostenere con continuità gli individui nella loro capacità di partecipare ad un ambiente così dinamico. Educazione ed istruzione vengono sollecitate dalle esigenze di progresso, dalla domanda di collocazione

Il Disagio Scolastico: Definizione, Cause e Strategie per Affrontarlo

La letteratura scientifica, sia di tipo pedagogico che psicologico, dimostra come il concetto ricorrente di “disagio scolastico” sia estremamente complesso e ricco di sfumature: termine contenitore, esso si riferisce ad una vasta gamma di problematiche, spesso diverse tra loro e non sovrapponibili. Dal momento che il termine può generare ambiguità interpretative, è necessario ricercarne una

Costellazioni Familiari e Sistemiche

“C´è un futuro solo per chi è in sintonia con il passato”. Bert Hellinger. Bert Hellinger è uno psicoterapeuta tedesco, interessato alla comprensione delle relazioni esistenti fra membri di un gruppo, in particolare di un sistema familiare. Il suo interesse dà vita, intorno al 1980, alle Costellazioni Familiari e Sistemiche, un approccio fenomenologico che tenta

Psicologia dell´Apprendimento della Matematica

Nevegal (BL) – dal 30 giugno al 4 luglio 2006 Destinatari: psicologi dell’apprendimento, docenti interessati alle problematiche dell’apprendimento, docenti con funzione obiettivo, psicopedagogisti, logopedisti ed educatori, clinici in ambito diagnostico e riabilitativo Obiettivi: a. imparare a riconoscere i meccanismi di base dell’apprendimento del sistema dei numeri e del calcolo e le abilità cognitive necessarie alla

I materiali MT per la scuola

C.N.I.S. Associazione Qualificata MPI prot. n. 88725/10/2001 SEDE LOCALE DI PADOVA Corso per la formazione di operatori specializzati nell’uso dei Materiali MT – Valutazione e intervento per l’apprendimento delle abilità scolastiche di base. Obiettivi: imparare ad utilizzare gli strumenti di valutazione del gruppo MT relativamente alla lettura,comprensione e studio; imparare ad usare i programmi MT

I DAS: Disturbi specifici dell´apprendimento scolastico

La sezione di Psicolab.net dedicata all’argomento Psicologia e Scuola, non poteva non contenere una specifica area dedicata ai Disturbi Specifici dell’Apprendimento. L’argomento infatti, risulta essere di estrema attualità e riteniamo importante e necessario contribuire ad una corretta informazione al riguardo, affinché le diverse professionalità che si trovano a contatto con i giovani studenti possano avere

Il Disturbo Della Scrittura

Di Che Cosa Si Tratta L’apprendimento della scrittura è stato per molto tempo ritenuto secondario all’apprendimento della lettura, ed è difficile riscontrare un disordine della lettura che non sia associato a difficoltà di scrittura o ad altri problemi di apprendimento. Tuttavia, il disturbo della scrittura è causato da problemi di natura varia, come il controllo

Il Disturbo Della Lettura

Di Che Cosa Si Tratta “La caratteristica fondamentale del Disturbo della Lettura è data dal fatto che il livello di capacità che il soggetto ha raggiunto (precisione, velocità o comprensione della lettura misurate da test standardizzati) si situa sostanzialmente al di sotto di quanto ci si aspetterebbe data l’età cronologica del soggetto, la valutazione psicometria