Dislessia, una sfida per gli Educatori

A volte la dislessia non è riconosciuta o la diagnosi viene posta solo tardivamente. A causa di ciò, i bambini dislessici possono venire a lungo considerati dai loro genitori e dagli insegnanti come svogliati, pigri, se non, addirittura, poco brillanti e con un basso quoziente intellettivo.

Assicurare il meritato successo scolastico anche a questi bambini rappresenta una sfida importante ed un traguardo resi ormai possibili grazie alle conoscenze scientifiche e cliniche a nostra disposizione e al lavoro congiunto di operatori della salute, genitori e insegnanti. Fuori dalla scuola, questi bambini si comportano esattamente come gli altri: sono vivaci, socievoli, allegri.

Per leggere tutto l’articolo scarica il PDF sotto al titolo

Condividi questo articolo...Share on Facebook
Facebook
60Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin