Le colonne corticali

I vari tipi di informazione somatosensitiva rimangono separati nella loro ascesa verso il cervello.
Questo principio persiste anche nella S1, ma in un modo diverso e interessante.
Ciascun neurone della S1 tende a rispondere ad impulsi provenienti solo da una classe di recettori sensoriali, o di stimoli, come i meccanocettori a rapido adattamento cutaneo, il piegamento dei capelli o lo stiramento dei fusi muscolari.
Registrando da una cellula dopo l’altra, i ricercatori si accorsero che questa preferenza non era  distribuita casualmente, né era disposta secondo gli strati corticali.
Le cellule che rispondevano agli stessi stimoli erano, bensì, disposte verticalmente nelle colonne corticali che tagliano tutti gli strati.
La scoperta delle colonne corticali da parte di Muontcastle fu fondamentale: l’organizzazione colonnare dei neuroni fu successivamente osservata sia nel sistema uditivo che in quello visivo.
NB: i neuroni con proprietà fisiologiche similari sono organizzati secondo configurazioni verticali.

Condividi questo articolo...Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento